10 cose da vedere (e da fare) a... Vienna!



Vienna imperiale, con i suoi imponenti palazzi in stile neoclassico, con la sua atmosfera che richiama ad ogni passo i celebri valzer, mantiene intatto il suo fascino e la sua eleganza.



Si arriva dall'aeroporto al centro citta' con un servizio veloce in treno (cat-city airport train) in 16minuti a 9 € a persona e ci si trova a pochi metri dalla piazza di S. Stefano con la sua cattedrale in stile gotico. Il suo campanile e le sue guglie spiccano verso l'alto e saranno riconoscibili da qualsiasi punto della citta'.

10 cose da vedere (e da fare) a... Bratislava!



Un centro storico raccolto, ordinato, con palazzi in stile completamente restaurati, chiese, vicoli, un castello ed una moderna attrazione: questa e' Bratislava!


Si puo' arrivare comodamente da Vienna con il treno che parte ogni ora ed impiega un' ora per giungere a destinazione.

La visita comincia con la zona centrale (Stare Mesto), la piazza (Hlavne) ed il Duomo con torre campanaria separata dal resto dell' edificio ed alle spalle la piazza che accoglie il palazzo arcivescovile (Palazzo Primaziale).

MILANO: 10 cose da vedere (e da fare)


"A Milano, quando c'è la nebbia... non si vede!", così dicevano Totò e Peppino nel noto film.
In realtà, visitiamo Milano con il sole in una giornata priva di nebbia, ma dove l'inquinamento da polveri sottili è al massimo livello, causato dall'assenza di piogge da lungo periodo.
L'atmosfera invece è piacevole e si respira un pò ovunque facendo un giro nel centro storico, al suono di musiche natalizie diffuse dagli altoparlanti dislocati lungo le strade del cosiddetto "quadrilatero" della moda.
Ed allora, Piazza Duomo con il simbolo architettonico di Milano.





AZZORRE E MADEIRA: noi e l'Atlantico


Gli amici e grandi viaggiatori Luca Frassi e Gianni Manuelli ci raccontano la loro esperienza di viaggio alle Azzorre e a Madeira.



"Oceano Atlantico e Portogallo: un'unione perfetta. Una simbiosi non solo geografica ma anche storica, politica e climatica. E proprio nell'Oceano Atlantico, nel suo cuore più intimo si trovano due arcipelaghi portoghesi. Quello delle Azzorre, isolato, silenzioso e intrigante e quello di Madeira, regno incontrastato dei fiori e della primavera perenni. Gli ultimi avamposti europei prima di raggiungere le Americhe. Terre scoperte e conquistate dai grandi esploratori della storia.







"Preghiere d'Asia" immagini di fede dall'Oriente - il libro


Pubblicato il volume "Preghiere d'Asia" di Marcello Sergio, un libro foto-narrato che conduce nella spiritualità e nella tradizione religiosa orientale.

Un viaggio fatto di flashback evocativi fotografici attraverso Paesi come il Tibet, il Nepal, la Cina, l'India e lo Sri Lanka ad individuare la gestualità e ritualità dei fedeli in preghiera.

Il volume di 92 pagine è in vendita su Amazon






Il libro è stato presentato durante un incontro presso la prestigiosa sede della Società Geografica Italiana a Roma il 5 dicembre 2015 ed alla Serata di Gala del Club Internazionale dei Grandi Viaggiatori presso il Four Season Hotel di Firenze il 12 dicembre 2015.




ROMA: "street art!" (9) - commemorazione dei 40 anni dalla morte di Pier Paolo Pasolini


Il 2 novembre 2015 si commemorano i 40 anni dalla morte di Pier Paolo Pasolini.
Attore, regista, scrittore fu assassinato nel 1975 e la sua morte destò all'epoca notevole scalpore per l'efferatezza del gesto, inconcepibile e tragico.
La "street art" romana lo commemora con un'opera graffito in uno dei quartieri più popolari e più amati dal grande regista: Tor Pignattara

Via Galeazzo Alessi



FINLANDIA: un'oasi di pace tra casette in legno, boschi e laghi



Un nuovo racconto di viaggio dell'amica e grande viaggiatrice Cristiana Fichi.
Questa volta ci porta in Finlandia!

“Che bello ritrovarsi dopo tutti questi anni...ma vi ricordate cosa ci diceva il Prof. di greco? E quel fuori di testa di filosofia? Quanto tempo è passato...”

Queste sono le parole del mio amico del liceo ritrovato e venuto appositamente dalla Finlandia dove vive da 20 anni per festeggiare insieme alla maggior parte dei miei ex compagni di scuola il trentennale dalla maturità.

Alla sua partenza ha invitato tutti noi ad andarlo a trovare e potevo forse farmi sfuggire questa occasione, non essendoci mai stata?

Per di più mio figlio mi ha confidato di essere molto attratto dai paesi nordici come la Finlandia.




Così è nata l'idea di partire.

ROMA: "street art!" (8)... Outdoor 2015


Presso l'ex-caserma di via Guido Reni a Roma, vengono esposte le opere di alcuni tra i maggiori artisti di street art, nell'ambito della manifestazione Outdoor 2015.
La mostra, o meglio il Festival, è organizzato in padiglioni che trovano posto nei locali abbandonati e ora in parte bonificati dell'ex-caserma




Agnone e le sue campane



Famosa per le sue campane, Agnone si differenzia dagli altri centri storici di comuni analoghi per il fatto di non avere un vero e proprio centro storico, come per stessa ammissione dei suoi abitanti.
Quindi bisogna attraversare il corso principale ed affacciarsi a destra e sinistra attraverso i suoi caratteristici vicoli alla ricerca delle principali chiese ed attrattive storiche.



La Polonia di Cracovia e dintorni


L'amica e grande viaggiatrice Cristiana Fichi ci descrive il suo viaggio a Cracovia

"Cracovia, una delle città più antiche dell'Europa orientale, la città di Krak, la città in mezzo alla quale scorre il fiume Vistola.
Il suo nome deriva da un'antica leggenda. La leggenda narra che sulla collina di Wavel, dove più recentemente i re si facevano incoronare e da cui governavano il paese, vivesse un mostro che divorava persone ed animali, un drago. Nonostante i numerosi tentativi per ucciderlo, tutti coloro che provavano, morivano bruciati vivi, travolti dal getto di fuoco. Finchè ci riuscì il calzolaio Krak, dando in pasto al drago una pecora imbottita di pece e zolfo. Il drago la divorò ma per placare la sete cominciò a bere dal fiume Vistola così tanto da esplodere. Così Krak divenne il re della città, che venne ribattezzata in suo onore Krakow. Per questo il simbolo della città è il drago, la cui statua si trova ai piedi del Wavel. 




10 cose da vedere (e da fare) in...Liechtenstein e Lussemburgo



Qualcuno potrebbe chiedersi perche' recarsi in Liechtenstein e Lussemburgo: la risposta sarebbe... perche' no? e si rimarrebbe meravigliati per i numerosi luoghi di interesse che possono essere visitati.




Si puo' arrivare a Vaduz, la capitale del Liechtenstein con un volo per Zurigo e, noleggiando un' auto, arrivare a destinazione dopo circa 1 ora di viaggio.

Vaduz e' una citta' molto piccola e facile da visitare in poco tempo. Si puo' fare una piacevole passeggiata lungo il corso principale, ricco di edifici adibiti a musei, banche e lungo la strada e' possibile ammirare alcune opere di "modern art", a volte alternative, ma di sicuro interesse. Il centro di Vaduz e' caratterizzato comunque dalla sua cattedrale in stile gotico, ma soprattuto dal castello medievale che sovrasta dall' alto della montagna la citta'.

Vaduz



Il "bacio" tra Venere e Giove


Dopo l’eclissi di sole, un altro evento astronomico immortalato in pochi scatti fotografici: il “bacio” tra Venere e Giove.
Il momento in cui, 30 giugno 2015, i due pianeti si trovano più “vicini” tra di loro!





Compagni di classe: 33 anni dopo!


Per merito (o per colpa!) di Facebook, come sempre più spesso accade, 15 individui una volta compagni di classe, ognuno con la propria storia, con le proprie esperienze, con il proprio vissuto, si sono ritrovati dopo 33 anni (!) per una classica "pizzata" romana.

Come siamo

Come eravamo


ROMA: "street art"! (7)


Il quartiere Ostiense rappresenta uno dei punti storici del fenomeno "street art" di Roma.
Qui sono comparse numerosissime opere realizzate dagli artisti più richiesti che hanno impreziosito e valorizzato antiche fabbriche in disuso, edifici occupati, centri sociali.
Si ritrovano opere di street art spesso illegale anche nei sottopassi di via delle Conce e di via Ostiense.
Molte di queste opere hanno partecipato all'Outdoor Festival dell'ottobre 2011 e 2012.



Nel quartiere Ostiense è allora possibile, con un vero e proprio itinerario artistico, realizzare una "full immersion" in uno degli esempi più importanti di "cultura underground" romana.

V. delle Conce




PUGLIA: Trani, Alberobello, Ostuni ... e dintorni


Castelli, cattedrali, grotte e l'immancabile mare azzurro: questo il programma del nostro tour in una delle regioni più apprezzate in Italia per il turismo, la Puglia.



Uno dei castelli medievali più suggestivi in assoluto, Castel del Monte è legato alla figura storica di Federico II che ne ordinò la costruzione nel 1240. Sistema difensivo militare, ritrovo di caccia, carcere, il castello deve la sua fama alla inconsueta pianta ottagonale con otto torrioni anch'essi ottagonali in pietra calcarea che varia il suo colore a seconda delle ore del giorno, assumendo tonalità rosate.





Diverse le interpretazioni legate alla simbologia del numero 8: percorso iniziatico attraverso le stanze del castello per arrivare alla purificazione dello spirito, scrigno del Sacro Graal, osservatorio astronomico, resta il fatto che Castel del Monte stupisce per la sua perfezione e originalità architettonica.




CAPRI: il blu, il bianco... e altri colori!


Questo post fotografico è dedicato ad una delle perle del Mar Tirreno, Capri, dove il blu del mare, il bianco delle case, il giallo dei limoni, il verde della macchia mediterranea la fanno da padrone...

Capri - i Faraglioni







10 cose da vedere (e da fare) a... Bruges!


Di solito si arriva a Bruges con un volo aereo che atterra a Bruxelles. 
Dall' aeroporto si puo' prendere comodamente il treno che porta nel giro di 1 h, 1 e30 min. circa alla stazione di Bruges.






Il fascino di questa cittadina e' rappresentato dal suo stile medievale ancora perfettamente conservato, dall' intreccio delle sue strade su cui si rivolgono le facciate in mattoncini dei suoi palazzi, ma soprattutto dai canali che attraversano alcuni punti della citta' conferendogli il nome di " Venezia delle Fiandre".
Tra le 10 cose da vedere a Bruges senz' altro bisogna cominciare dalla sua piazza principale Markt, circondata dalle bellissime facciate delle case in stile fiammingo. Qui potete rilassarvi godendovi un piacevole pranzo o assaporare una delle tante rinomate birre belga oppure assaggiare le tipiche patatine fritte con la maionese.











ROMA: "street art"! (6)


L'itinerario di street art ci porta questa volta nel quartiere di San Basilio.
Il quartiere nacque subito dopo la guerra e venne costruito con i fondi del famoso piano Marshall.
Cominciarono a risiedervi persone che venivano soprattutto dalle Marche e dall'Umbria e infatti le strade che si snodano da via S. Basilio prendono quasi tutte i nomi dalle città di queste regioni.